Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

12
Dom, Lug
Advertisement
Advertisement

Ultime notizie

Griglia List

Siero di latte, per far fronte alle difficoltà del settore lattiero caseario causate dal Covid-19, il Gse – Gestore servizi energetici – ha comunicato che è possibile utilizzarlo negli impianti incentivati di produzione di energia elettrica alimentati a biogas.

Eni ha messo a disposizione della ricerca sul Coronavirus le proprie infrastrutture di supercalcolo – in particolare il sistema HPC5, il più potente al mondo a livello industriale – nonché le proprie
competenze di modellazione molecolare.

Il Gme – Gestore mercati energetici – ha comunicato l’avvio operativo del mercato dei certificati di immissione in consumo di biocarburanti (MCic) dal 14 maggio, con lo svolgimento della prima sessione di negoziazione.

L’emergenza sanitaria ha ripercussioni anche su norme e scadenze legate ai veicoli e alla guida. A partire dalla patente: gli esami pratici, come le esercitazioni, sono stati sospesi a lungo perché non garantiscono il mantenimento della distanza interpersonale minima.

Conseguenze sul cammino dell’elettrificazione a causa del Coronavirus? Sì, secondo la società di consulenza internazionale Deloitte.

Si è svolta il 27 aprile la prima edizione virtuale di #FORUMAutoMotive, appuntamento di approfondimento con le tematiche della mobilità ideato dal giornalista Pierluigi Bonora.
Il webinar, in diretta dallo studio televisivo di "Safe Drive", ha "sfruttato" le 5W alla base del giornalismo per affrontare il tema della ripartenza. Il titolo dell'incontro “Covid-19 e ripartenza: When (quando) What (cosa) Who (chi) Where (dove) Why (perché)?”.

Ripartenza: i problemi da risolvere sono tanti e si aggiungono a quelli precedenti l’emergenza Covid-19.

Pubblichiamo il numero 141 di Ecomobile proprio mentre ci troviamo nel pieno dell’emergenza coronavirus, situazione che mai avremmo immaginato fino a poche settimane fa e che avrà ripercussioni su ogni settore, automobile e ambiente compresi.

La nuova Fiat Panda ibrida e la Fiat 500 con la stessa alimentazione sono state presentate alla stampa internazionale presso FICO Eataly World a Bologna, il parco tematico dedicato alla biodiversità agroalimentare italiana.

Politica energetica europea.

Si è riunito al MiSE, presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il gruppo di lavoro dedicato alle misure per il sostegno alla domanda di mezzi di trasporto, istituito nell’ambito del tavolo automotive (v. Ecomobile 140). Obiettivo, sostenere il processo di transizione in atto che si sta orientando su nuovi standard tecnologici energetici e di mobilità sostenibile.

MOBILITÀ 2030
Nel corso dell’incontro Sara Romano, responsabile della Dgaece – direzione generale per l’Approvvigionamento, l’efficienza e la competitività energetica – del Mise ha illustrato gli obiettivi al 2030 relativi alla mobilità prefissati dall’Italia nel Pniec (piano energia e clima), in particolare sui consumi energetici e sulle emissioni nei trasporti, a cui sono seguite le proposte avanzate dai soggetti coinvolti nel gruppo
di lavoro.

GLI ELEMENTI DI DISCUSSIONE
Ai partecipanti sono stati forniti una serie di elementi di discussione per il tavolo, ovvero azioni strategiche e misure di breve-medio termine: incentivare il rinnovamento dei veicoli per trasporto di linea e non (taxi, veicoli condivisi); rimodulare le risorse non spese della Legge di bilancio 2019 con incentivi all’acquisto di veicoli per il 2020-2021 ed eventuali dotazioni aggiuntive; accelerare il trend di riduzione delle autovetture di categoria ante Euro 4; accelerare il rinnovo dei parco veicoli della P.A.
(almeno il 30% entro il 2022, il 50% entro il 2025 e l’85% entro il 2030 di veicoli elettrici e veicoli ibridi con ricarica esterna, a metano e a idrogeno, nonché elettrici o metano nel caso degli autobus); realizzare poli logistici integrati per la ricarica elettrica e il rifornimento dei veicoli dotati di sistemi di stoccaggio; adeguare i piani tariffari per la ricarica dei veicoli elettrici (con
Arera) per il trasporto pubblico locale e semplificare le procedure amministrative.

DEFINIRE MISURE E RISORSE
Il confronto – sottolinea una nota del ministero consentirà di definire le misure e le risorse da destinare a supporto della domanda di mobilità tenendo conto dei cambiamenti tecnologici ed economici in atto nella filiera dell’automotive. Sono stati quindi analizzati gli effetti che gli interventi tecnologici, normativi e fiscali avranno anche in ambito culturale, sociale, formativo ed occupazionale.
Tra le misure di incentivazione della domanda di mobilità sostenibile a cui sta lavorando il ministero dello Sviluppo economico ci sarebbero l’introduzione di progetti standardizzati sui Certificati bianchi per flotte ibride ed elettriche nonché un aumento degli obblighi di miscelazione dei biocarburanti e del contributo del biometano con il recepimento della direttiva Red II sulla promozione
dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili.

UN DOCUMENTO FINALE
I risultati dell’incontro, nonché dell’università e della ricerca, confluiranno in un documento finale, insieme a quelli degli altri gruppi di lavoro sull’offerta e sulle reti infrastrutturali (vedi box).
Al tavolo sul sostegno alla domanda di mezzi sostenibili convocati Aci, Ada (demolitori auto), Ancma, Anfia, Aniasa, Aqcf-R, Assilea, Assogasmetano, Cami-Unive, Casartigiani Autoriparazioni, Cei-Cives, Cgil, Cisl, Cluster Trasporti, Cnh-Iveco, Confcommercio, Conferenza delle Regioni, Confindustria, Ecogas, Elettricità Futura, Enea, Federauto, Federmetano, Fim Cisl, Fismic-Confsal, H2IT, Motus-E, Ngv Italia, Polito, Tesla, Univaq e Unrae.

SVILUPPO DELLE RETI INFRASTRUTTURALI
Un secondo gruppo di lavoro, dedicato allo sviluppo delle reti infrastrutturali, si è riunito il 17 febbraio. Sul tavolo il documento predisposto da Ricerca sul Sistema Energetico - RSE SpA, controllata da Gestore dei Servizi Energetici, illustrato dall’a.d. Maurizio Delfanti. Il documento pone alcune questioni sulle quali i partecipanti al tavolo devono esprimersi per iscritto: incentivi, semplificazioni, obblighi, policy e comunicazione. In merito al primo punto, gli spunti riguardano incentivi alla realizzazione di poli integrati per la distribuzione di combustibili alternativi, la continuità della fiscalità agevolata per metano e GPL e per l’installazione di colonnine elettriche private, incentivi all’infrastrutturazione di aree “a fallimento di mercato” e revisione delle tariffe per la ricarica elettrica. Nel corso dell’incontro, spiega una nota del Mise, è stato illustrato l’attuale stato delle infrastrutture di rifornimento e di ricarica, sia a livello nazionale che europeo, e il fabbisogno necessario a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità per il trasporto al 2030 prefissati dall’Italia nel Pniec.

INCENTIVI IN ARRIVO NELLA PROSSIMA LEGGE DI BILANCIO? LA DICHIARAZIONE DEL MINISTRO PATUANELLI
In apertura dell’incontro sul sostegno alla domanda Patuanelli, Ministro dello Sviluppo Economico, ha sottolineato come l’automotive sia uno dei settori strategici in cui la transizione può costituire una grande opportunità di sviluppo se accompagnata da misure incentivanti, in grado di supportare i cambiamenti in atto. Per questo motivo abbiamo preso l’impegno come Governo di accompagnare la transizione energetica e produttiva del settore, partendo dall’analisi degli incentivi alla domanda, per proseguire con quella relativa sia alla produzione sia alla rete infrastrutturale a servizio del mercato. In vista della prossima legge di bilancio, è necessario definire un percorso condiviso.

View the embedded image gallery online at:
https://www.ecomobile.it/index.php/it/#sigProIdac4a0a307a

 

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un tavolo sull'automotive, al cui interno sono stati formati tre gruppi di lavoro per individuare strumenti per il rilancio del settore. Il primo appuntamento si è svolto lo scorso 18 ottobre presso la sede del ministero, presenti i rappresentanti di associazioni, aziende, sindacati, università e ricerca.

Snam, tra le maggiori aziende di infrastrutture energetiche al mondo e Rina, player globale attivo nel campo dei servizi di testing, ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, hanno sottoscritto un Memorandum of Understanding.

Per abbattere del 55% le emissioni CO2 entro il 2030.

Dopo un cupo 2019, con un calo del 5% nella produzione mondiale seguito a 10 anni di crescita continua, l’industria automobilistica – tra le più importanti al mondo – deve affrontare nel 2020 una sfida senza precedenti.

Il secondo Automotive Webinar promosso da #FORUMAutoMotive, tema “Mobilità e Fase 2, se l'ideologia detta legge”, ha totalizzato quasi 9.000 spettatori, collegati per più di due ore alla rete. Con una crescita netta di oltre il 10 per cento rispetto al primo evento della serie, trasmesso online esattamente un mese prima, il 27 aprile.

BolognaFiere, In Fieri e Mirumir – realtà specializzate nella organizzazione di eventi fieristici (nazionali e internazionali), convegni ed eventi formativi - hanno siglato un accordo di collaborazione che permetterà di arricchire ulteriormente la proposta del network espositivo ACCADUEO/CH4 in programma a Bologna dal 5 al 7 maggio 2021.

Grande successo per la seconda edizione di Motor Valley Fest, che quest’anno si è presentato al pubblico in una versione ‘digital’, risposta concreta all’emergenza del Coronavirus che ha causato l’annullamento e il rinvio di molti eventi per il pubblico.

Gli scienziati del KNMI (Koninklijk Nederlands Meteorologisch Instituut- Istituto Meteorologico Reale Olandese) hanno utilizzato il satellite Copernicus Sentinel-5P per monitorare l’inquinamento in Europa.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha lanciato la seconda edizione dell’indagine sul clima, condotta in partenariato con la BVA, società di consulenza specializzata in ricerche di mercato.

"Lo stop di 3 giorni alla circolazione sulle strade di Roma di tutti i veicoli diesel è l’ennesimo, miope atto con cui un’amministrazione locale decide di danneggiare anche automobilisti e aziende che scelgono di usare veicoli Euro6, di ultima generazione con emissioni prossime allo zero: un atto destinato ad avere un impatto ambientale ridotto, con elevati costi per la mobilità cittadina nonchè ripercussioni sulla produzione industriale e sull’occupazione."

La nuova tecnologia Volkswagen Local Hazard Warning, ovvero avviso di pericolo locale (anche definito dalla casa automobilistica funzione Traffic Hazard Alert, avviso di pericolo nel traffico), ha ricevuto da Euro Ncap il premio Advanced.

Conclusa con successo la fase sperimentale, eCall Privato, servizio tecnologico di allerta per garantire un soccorso sanitario urgente agli automobilisti coinvolti in incidenti stradali, diventa
un progetto sistemico sul territorio italiano, grazie al rinnovo dell’accordo tra Areu (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) e Tsp (Telematics Service Provider) Association, organizzazione aderente a Confindustria Digitale, che riunisce i principali Telematics Service Providers.

Il Gruppo Renault, con il sostegno della sua Fondazione, e l’associazione Prévention Routière hanno deciso di collaborare per sensibilizzare ai rischi stradali e ai buoni comportamenti da adottare sulla strada, creando un sito online adatto a tutti: www.road4us.org

Un problema che tutte le officine di installazione di impianti a GPL si trovano ad affrontare è quello dello svuotamento e della messa in sicurezza dei serbatoi GPL, con i connessi rischi di stazionamento del GPL e l’inconveniente della possibile presenza del gas nei locali.

Trasformare la propria auto ibrida a metano? Si può, grazie a due aziende italiane, Ecomotive Solutions e Autogas Italia (‘sorelle’ nell’ambito del gruppo Holdim, specialista nella calibrazione motore), che nel corso del 2020 hanno ottenuto l’omologazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per le tipologie di motori Euro 6D Temp, anche per configurazioni a gas naturale. Si tratta della prima omologazione in Italia, resa possibile anche dalla collaborazione con Snam4Mobility, la controllata di Snam che promuove la mobilità sostenibile a gas naturale e a biometano.

Il Gruppo Renault completa la sua offerta di veicoli commerciali introducendo Renault Kangoo Z.E. Hydrogen a fine 2019 e Renault Master Z.E. Hydrogen nel 2020.

È mancato il 23 marzo Paolo Vettori, presidente Assogasmetano, Associazione nazionale imprese distributrici metano autotrazione, che aveva costituito nel 2008.

Vado a gas, risparmio e non inquino.

Cosa significa per una concessionaria auto proporre ai propri clienti auto ecologiche alimentate con carburanti e propulsioni alternative?
Lo abbiamo chiesto a Car Point, Concessionaria Ufficiale BMW e Mini del Gruppo Di.Ba. uno dei dieci più grandi gruppi automotive delle Marche ed Emilia Romagna.

Sotto l’indiscutibile eccellenza della sua proposta enogastronomica, la passione per le due e le quattro ruote viaggiano in lungo e in largo per il territorio emiliano. Destinazione Turistica Emilia - area turistica che comprende i territori di ParmaPiacenza e Reggio Emilia – è il tragitto ideale per gli appassionati delle due e quattro ruote.

Il dual fuel è davvero economico oltre che essere ecologico?

Nel 2008 riuscimmo a dimostrare che era possibile andare dall’Italia alla Cina usando solo il GPL. Dieci anni dopo abbiamo deciso di complicarci la vita e tentare un’impresa più difficile: lo stesso viaggio usando il metano come carburante principale.

Nikolay Balandinsky e Alexandr Morozov, due intrepidi viaggiatori russi hanno deciso di intraprendere un itinerario che da sempre affascina milioni di persone: il giro del mondo. 

Agenda

ECOMOBILE 142

142 cop

Advertisement