Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

18
Mar, Dic
Advertisement

Hyundai i20 GPL, promossa dall’Ecorally

GPL
Tipografia

Hyundai i20 1.2 Econext GPL Comfort MTM-BRC
Tre giorni e più di 1.000 km, trasferte comprese. L’Ecorally si conferma ottimo terreno di prova, itinerario variegato, ideale per valutare comfort, prestazioni, costi e altre peculiarità della Hyundai i20 1.2 econext GPL Comfort. Che ne è uscita con una pagella lodevole. 

Positivo il voto di estetica, grazie alla linea slanciata e al frontale reso dinamico dai fari sottili e dal design della griglia. Curato il posteriore con tetto spiovente, piccolo spoiler e montanti anneriti che si “avvolgono” sul retro. Stile ricercato che fa apparire più grande (lunga 404 cm, larga 173 e alta 148) la coreana prodotta a Izmit, Turchia.

Abitacolo spazioso per quattro persone ma senza sacrifici per la quinta. Materiali di qualità, assemblaggi precisi e look gradevole in plancia: grande schermo a colori, ma c’è il supporto smartphone, soluzione economica per sostituire il navigatore a richiesta. I comandi sono ben distribuiti, piacevoli e intuitivi. Ben integrato il commutatore/indicatore del livello GPL, ben visibile dietro il cambio. Chiara la lettura del cruscotto, con il display per le informazioni del computer, consumi istantanei e medi compresi.

Molti e comodi vani nell’abitacolo, mentre per borse e valigie il bagagliaio offre 301 litri (solo 25 meno della monofuel), estendibili a 1.017 ribaltando gli schienali dietro, un piano di carico piatto e regolare con sotto un vano per gli oggetti preziosi. Il serbatoio del gas da 50 litri (40 effettivi) al posto della ruota di scorta è rimpiazzata dal kit di riparazione rapida dello pneumatico e consente autonomie intorno ai 480 km

Regolazioni di poltrona e volante efficaci mentre il sedile guida, ampio e comodo, offre una buona visuale a 270°, aiutata dal sensore di parcheggio. La Hyundai è agile in città, con sterzo e frizione leggere e assetto morbido su pavé e sconnessioni. Sulle strade extraurbane, sono emersi l’elevata tenuta di strada, la precisione degli innesti della leva del cambio e i freni modulabili e potenti. In autostrada si apprezzano silenziosità e comfort grazie pure alla presenza del cruise control, molto utile nei viaggi lunghi.

I quattro cilindri 1.2 MPI ha doti di fluidità nell’erogazione degli 82 CV, è un po’ “vuoto” sotto i 2.000 giri, ma poi riprende bene con progressione. Per andature brillanti si deve tenere alto il numero di giri per raggiungere l’apice di coppia (3.800 g/m) e potenza (6.000 g/m). Si tratta però di una flessione lieve, avvertibile solo con guida sportiva. 

L’adozione dell’impianto a GPL BRC è benefico nei gas di scarico, con il taglio della CO2 da 119 a 116 grammi/km e con quello più consistente degli inquinanti. Buone notizie dagli esborsi per il rifornimento: consumo medio a benzina di 5,1 l/100 km e di 7,5 a gas, valore mediano tra i 9,5 l/100 km necessari in città (presente lo Start/Stop) e i 6,1 richiesti sulle strade extraurbane. Durante l’Ecorally abbiamo consumato tra gli 8,0 e gli 8,5 l/100 km, con la prima cifra più attendibile nell’uso reale e molto simile a quanto dichiarato dal costruttore coreano di 7,5 l/100km.

Scheda Tecnica Hyundai i20 1.2 Econext GPL

I dati di omologazione GPL appaiono più in armonia con i valori reali rispetto quelli dichiarati per la benzina. Con il gas la spesa chilometrica che scende da 0,066 euro/km a benzina a 0,046 euro/km con il gas. La sfida con la versione a gasolio, la 1.1 CRDi da 75 CV, è vinta facilmente grazie al prezzo superiore della diesel (+400 euro) e alla maggiore spesa chilometrica (0,052 euro/km).

La Hyundai i20 1.2 econext GPL Comfort costa 17.250 euro con una buona dotazione, comprendente sei airbag e i sistemi elettronici per stabilità, frenata d’emergenza e di assistenza in salita. Di serie pure radio con Bluetooth, comandi al volante, clima manuale con vano refrigerato e fendinebbia. Per risparmiare ci sono le versioni Classic (15.450 euro) e Blackline (16.500 euro), abbinate al 1.2 da 73 CV. La garanzia è di 5 anni.

* i costi chilometrici sono calcolati considerando i dati di consumo di omologazione e i seguenti prezzi dei carburanti (€/l): GPL 0,62, benzina 1,55 e diesel 1,40.

 

L'impianto

Il sistema di alimentazione GPL implementato sulla vettura, in collaborazione con il costruttore del veicolo, deriva direttamente dal Sequent progettato, sviluppato da BRC dedicato per vetture di ultima generazione. La centralina elettronica gas è realizzata sulla base dell’ormai consolidata esperienza in campo automotive: un ulteriore traguardo tecnologico che rende il sistema gas sempre più performante in termini di guidabilità ed affidabilità.

 

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS