Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

24
Lun, Set
Advertisement

Auris Hybrid più eco a GPL

GPL
Tipografia

Toyota Auris Touring Sports 1.8 Hybrid Style Landi Renzo
Il risparmio è esigenza primaria per chi l’auto la usa per lavoro. Se l’impiego è urbano, le doti ecologiche saranno più apprezzate da tutti. Un taxista di Reggio Emilia ha coniugato le due necessità con la conversione a gas della Toyota Auris Touring Sports 1.8 Hybrid Style.

Resta inalterata l’estetica della familiare giapponese: linee tese e un muso sottile con calandra minimalista e fari allungati. Il profilo a cuneo favorisce l’aerodinamica (Cx 0,28), ma penalizza l’accesso ai posti posteriori e al vano bagagli a causa del tetto spiovente. Il posteriore ha paraurti massicci, grandi gruppi ottici e uno spoiler sul lunotto per ottimizzare i flussi dell’aria. 

L’abitacolo ha design semplice e finiture di buon livello. La plancia è dominata dal sistema multimediale, comprensivo del sofisticato computer di bordo con tutte le informazioni relative al sistema ibrido, utili per apprendere la guida più atta a ridurre i consumi. Da ibrida pure il cruscotto, privo di contagiri e con un elemento circolare a indicare il contributo del motore elettrico, compreso il recupero di energia in fase di decelerazione. Altra piacevole anomalia la leva del cambio CVT a variazione continua, un piccolo joystick con le posizioni classiche (D, N e R) e l’aggiunta della B per incrementare il freno motore (e la ricarica rigenerativa) in discesa. Sulla consolle altri tre tasti: EV per viaggiare in elettrico un paio di chilometri, Eco per ottimizzare i consumi e PWR per un guida più sportiva. La gamma pulsanti è completata dai tasti al volante, dall’accensione senza chiavi e dal commutatore/indicatore del livello GPL a sinistra del volante.

Davanti si viaggia su poltrone confortevoli, seppur con seduta bassa, dietro si sta bene in tre, merito del pavimento piatto e dei centimetri in larghezza. I vani portaoggetti non sempre sembrano pratici ma non manca lo spazio nel bagagliaio malgrado le batterie (stivate sotto la panca posteriore) e il serbatoio GPL di 72 litri lordi (57,6 netti per un’autonomia a gas di circa 800 km) sotto il piano di carico insieme al kit di riparazione rapida dello pneumatico. Una presenza ininfluente sulla versatilità di un baule ben rifinito (ci sono pure luce e presa 12V) e con un sistema agevole per ribaltare gli schienali posteriori per incrementare la capacità da 530 a 1.658 litri. 

Auris stupisce per silenziosità e fluidità. Si parte in elettrico con il motore da 60 kW a fornire un’elevata coppia alle basse velocità. Con l’ingresso dell’unità a benzina da 99 CV (potenza complessiva del sistema ibrido 136 CV) l’ottima insonorizzazione mantiene il silenzio a bordo e il quattro cilindri 1.8 a ciclo Atkinson consente di raggiungere i 180 km/h di velocità massima e accelerare da 0 a 100 km in 10,9”. In realtà, il modello delle tre ellissi è progettato per una guida pacata, attenta ai consumi e al comfort. Quest’ultimo è assicurato dalla dolcezza del cambio a variazione continua e da un assetto capace di assorbire bene le asperità stradali senza compromettere la tenuta di strada, per altro controllata da Esp e altri dispositivi elettronici. Da apprezzare lo sterzo ad azione variabile, leggero in manovra e preciso ad alta velocità, e l’impianto frenante reso più efficace dalla rigenerazione

Scheda Tecnica Toyota Auris Touring Sports 1.8 Hybrid Style Landi RenzoLa note migliori della Auris riguardano consumi ed emissioni. I dati di omologazione sono di 4,0 l/100 km per il ciclo combinato e 92 grammi/km di CO2, che si riduce del 10% con l’impianto GPL. È il kit a iniezione sequenziale fasata Evo OBD Landi Renzo, programmato per funzionare sempre a gas una volta commutato in automatico dopo che il motore ha raggiunto la temperatura d’esercizio. Soluzione utile per consentire di ripartire a GPL dai frequenti spegnimenti tipici delle vetture ibride e, quindi, ottimizzare il risparmio. Che è notevole. I consumi medi reali registrati sono di 5,9 l/100 km a benzina e di 6,8 l/100 km a gas, equivalenti a spese chilometriche di 0,097 e di 0,044 €/km*. Un delta di 0,053 euro che fa recuperare in meno di 25.000 km i 1.361 euro** previsti per il kit Landi. La convenienza dell’ibrida GPL permane anche nella sfida con la 1.6 D-4D a gasolio da 112 CV: meno cara di 1.411 euro ma l’importo è recuperabile in circa 35.000 km considerato il costo di 0,088 euro/km.

Toyota Auris Touring Sports 1.8 Hybrid Style è a listino a 27.200 euro con una dotazione esaustiva comprensiva, tra l’altro, di 7 airbag, Toyota Safety Sense (sistema di pre-collisione, avviso di superamento linea, ecc.), clima automatico, cerchi in lega da 17” e garanzia di 3 anni o 100.000 km.

* Il costo chilometrico è stato calcolato in base ai consumi reali con benzina a 1,65 euro/l, GPL a 0,65 euro/l e gasolio a 1,46 euro/l
**Il costo dell’impianto varia in base all’area geografica di installazione.
L’importo indicato si riferisce a Milano ed è stato calcolato su preventivo.landirenzo.com

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS