Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

12
Lun, Nov
Advertisement

La rivoluzione elettrica dei Comuni verso e_mob

Eventi
Tipografia

È partita oggi da Firenze la marcia di avvicinamento a e_mob, la Conferenza Nazionale della Mobilità Elettrica in calendario a Palazzo Regione di Milano dal 27 al 29 settembre.

Una rassegna voluta per promuovere la mobilità privata e pubblica a basso impatto e che avrà come epilogo una serie di proposte concrete per agevolare la diffusione dei veicoli a batterie in Italia che saranno racchiuse nel Libro Bianco della mobilità a zero emissioni. Un documento contenente la Carta Metropolitana della Mobilità Elettrica con le linee guide e le buone pratiche per rendere sostenibile e pulita la mobilità in città.

Firenze, la prima di cinque tappe “elettriche”
Un “Carta” firmata da oltre 100 Comuni e promossa dalle amministrazioni di Milano, Bologna, Firenze, Torino e Varese. Città che ospitano le cinque tappe di avvicinamento a e_mob per diffondere la cultura con la “scossa” a livello locale e per preparare i documenti per l’evento finale sotto la Madonnina. Ad aprire il percorso verso e_mob è l’assemblea “Conferenza Mobilità elettrica” tenutasi il 13 settembre a Palazzo Vecchio di Firenze. Un incontro organizzato con il Cei-Cives che ha visto Camillo Piazza di Class Onlus illustrare la “Carta” e interventi sulle iniziative “elettriche” fiorentine, sui servizi di sharing e di taxi a zero emissioni e sulla necessità di “fare rete” tra i Comuni. 

La “azioni” di Torino per gli spostamenti a zero emissioni
Il secondo appuntamento realizzato insieme ad Amat Milano è fissato il 17 settembre all’Università di Torino (Aula B1, ore 9.30) ed è dedicato alle “Azioni per una mobilità a zero emissioni”. Tra i relatori spiccano i responsabili del Green Office, la task force ecologica dell’ateneo piemontese, mentre tra i molti temi in scaletta citiamo le testimonianze sulla mobilità elettrica cittadina e di Venaria Reale, nonché i contributi sulla gestione elettrica di una flotta aziendale e dello scooter sharing elettrico, sui servizi di microcarsharing, sulla logistica sostenibile e sulla trasformazione digitale nella mobilità.

L’infrastruttura del futuro parte da Milano
Due giorni e il 19 settembre il mondo elettrico si ritrova a Palazzo Turati di Milano (Sala Consiglio, ore 9.45) per il convegno “Il sistema delle imprese per le infrastrutture della mobilità elettrica”. Al seminario promosso da Comune, Regione Lombardia e Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi si dibatte sulle innovazioni, le problematiche e le normative relative alle infrastrutture della mobilità elettrica. Un’opportunità per le aziende del comparto di aggiornare le proprie conoscenze e confrontarsi con esperti sugli aspetti salienti dell’argomento, da quelli economici a quelli più tecnici, da quelli normativi a quelli innovativi. Da segnalare è la presentazione di “Prezzi indicativi dei materiali per impianti elettrici e speciali”, un listino elaborato dalla Camera di commercio con le associazioni di categoria degli operatori di filiera (produttori, grossisti-istallatori, acquirenti) che vuole essere il riferimento per orientarsi sul mercato sulla piazza di Milano. 

Bologna, tre giorni di festa e innovazione
Il giorno dopo è il capoluogo emiliano a divenire “elettrizzante” con “Bologna per la mobilità elettrica ed innovativa”, una tre giorni con un’area espositiva a Piazza Maggiore (22 settembre) per provare i veicoli elettrici e molti eventi  per raccontare la visione per la mobilità sostenibile della città metropolitana. Tra i nuovi progetti in arrivo ricordiamo il car sharing elettrico Corrente o i servizi di bike e car sharing free floating. L’incontro anticipatore di e_mob è “Mobilità elettrica, a che punto siamo? Nuovi progetti e sviluppi” del 20 settembre (Oratorio San Filippo Neri, ore 14), tavola rotonda per dibattere sullesoluzioni immediate ed efficaci per ridurre l’impatto ambientale del settore dei trasporti. Ricco il parterre dei partecipanti con il Sindaco di Bologna Virginio Merola, gli assessori Bologna, Rimini,Firenze, Torino e Varese, docenti dell’Università di Bologna e rappresentanti di aziende, associazioni ed editoria specializzata. 

Il giorno “verde” di Varese
L’ultima tappa di avvicinamento a e_mob è il 22 settembre a Varese per il Green Mobility Day in Piazza della Repubblica, area che ospita bici, moto e auto elettriche da vedere e provare. L’incontro “elettrico” è nell’adiacente Teatro Santuccio (ore 10) e prevede una tavola rotonda con operatori del settore e amministratori pubblici dediti a illustrare le soluzioni innovative per pianificare l’infrastruttura di ricarica a Varese e provincia, testare le nuove tecnologie e per scoprire le modalità di spostamento a basso impatto ambientale. 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS