Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

19
Mer, Giu
Advertisement

Alternative Fuels, in fiera a Bologna

Eventi
Tipografia

Si è svolta al quartiere fieristico di Bologna dal 26 al 28 maggio Alternative Fuels Conferences & World Fair 2016, manifestazione espositiva sui carburanti alternativi accompagnata da una ricca sessione convegnistica.

Oltre a metano (compresso, liquido, biogas e dual-fuel) e GPL, sono state presentate tecnologie relative alla propulsione elettrica e a idrogeno.

Organizzata da AltFuels Communication Group, ha ospitato 40 espositori di 13 Paesi: Italia, Argentina, Brasile, Canada, Nuova Zelanda, Cina, Russia, Turchia, Polonia, Germania, Francia, Spagna, Svizzera: Aerotecnica Coltri S.p.A., Audi, BRC Gas Equipment, BRC Fuelmaker, Beijing Tianhai Industry Co., Ltd. (BTIC), Cavagna Group, Cryostar-Tecnocryo, Czaja Filters, Ecomotive Solutions, Galileo Technologies, GFI, HAM Group, Idromeccanica, IMI Precision Engineering, Landi Renzo, Mobilità Idrogeno Italia, Nardi Compressori, Safe, Seitzvalve, SGF-Gi.Car, St. Petersburg Int. Gas Forum, Tartarini Auto Industries, Tenaris Dalmine, Vehicles display, Vitkovice Milmet, Zavoli.

Vasto anche il sostegno delle associazioni: Aegpl Europe, Anfia – Associazione Nazionale fra Industrie Automobilistiche, Anvel – Associazione Nazionale Veicoli Elettrici, Assogasliquidi, Assogasmetano, Consorzio Ecogas, CIB – Consorzio Italiano Biogas, Federmetano, NGV Global, NGV Italy, WLPGA – World LPG Association.

I visitatori sono giunti da oltre 50 Paesi, tra cui Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone, Cina, Sud Africa, Egitto, Israele, Iran, Pakistan e tutte le Nazioni europee.

 

Normative in arrivo

Durante il convegno inaugurale è arrivata la conferma che il Piano nazionale per lo sviluppo dei combustibili alternativi è in dirittura d’arrivo in Consiglio dei Ministri. Poi il testo sarà esaminato dalle Commissioni parlamentari per tornare entro settembre in Consiglio dei Ministri: potrebbe entrare in vigore a metà novembre. A confermarlo Giovanni Perrella della segreteria tecnica del Ministero dello Sviluppo Economico. Il documento recepisce la direttiva UE relativa allo sviluppo del mercato delle propulsioni alternative. “La direttiva UE non fa scelte di campo tra i vari carburanti alternativi – ha spiegato Perrella – perché sarà il mercato a scegliere. E non tutti i combustibili sono pronti, ha rimarcato”.

Tra le disposizioni contenute nel Piano per GPL e metano possibilità di accesso ai centri urbani in caso di blocco del traffico come già avviene grazie a iniziative locali, e obbligo per gli impianti di distribuzione di nuova costruzione di aggiungere il gas ai due carburanti classici benzina e gasolio, a meno che non vi siano ostacoli tecnici o economici insormontabili.

Per il trasporto pesante grande disponibilità nei confronti del GNL (gas naturale liquefatto), soprattutto negli interporti: la nuova normativa dovrebbe consentire l’apertura del mercato anche in Italia, con la creazione di depositi primari, senza più bisogno di importare il prodotto da Francia e Spagna.

Ecomotive Solutions ha presentato la sua filiera specializzata in conversioni Diesel Dual Fuel insieme a Autogas Italia, H.V.M., Piccini Paolo e G.I.&E. Queste tecnologie grazie al gas potranno consentire anche nei settori del trasporto pesante e pubblico un notevole abbattimento dei costi e dell’inquinamento. Landi Renzo ha portato a Bologna EasySelf, dispositivo per effettuare rifornimento self-service di GPL, oltre alla nuova app LandiRenzo Connect, che mette in comunicazione la centralina dell’impianto a gas con lo smartphone. Tartarini Auto ha esposto l’ammiraglia Hyundai Genesis a GPL e una Opel Mokka a metano, trasformate con l’impianto EVO 01 ID. Inoltre, ha presentato una app che consente il riconoscimento dell’auto da parte della colonnina GPL, che potrà essere impiegata una volta operativa la norma relativa al self-service di GPL. Zavoli ha esposto una Fiat 500X a GPL equipaggiata con il sistema Bora S32. Il gruppo BRC Gas Equipment ha esposto una Seat Leon dotata di sistema LDI LPG Direct Injection, kit ad iniezione liquida che permette la conversione a GPL di auto ad iniezione diretta di benzina. Nel settore dei sistemi di distribuzione, esposto un compressore Cubogas, completo di dispenser e convogliatore, per la compressione di metano per stazioni di rifornimento. Per il marchio GFI Control Systems ha portato il mock-up (modello in scala ridotta) di un motore sul quale potranno vedersi installati tutti i componenti principali dei sistemi di conversione sia GPL che metano commercializzati dal marchio. Audi ha portato a Bologna la A3 Sportback g-tron, la prima vettura a metano del marchio tedesco prodotta in serie, caratterizzata dalla tecnologia ultraleggera (riduzione di oltre il 50% del peso delle bombole). Panda Biomethair, risultato di un progetto coordinato dal Centro Ricerche Fiat: il prototipo, capace di bassissime emissioni di CO2 e con un impatto ambientale quasi nullo, è basato su un piccolo motore sovralimentato, completamente ottimizzato per l’utilizzo del biometano e predisposto anche per miscele metano/idrogeno. Iveco ha esposto il nuovo Eurocargo a gas naturale, eletto International Truck of the Year 2016.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS