Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

23
Lun, Lug
Advertisement

Gas + tecnologia ibrida, il massimo

Tecnica
Tipografia

Da decenni in Giappone, paese pioniere nel mondo con Italia e Olanda, dell’autotrazione a GPL, nelle città i taxi viaggiano solo a gas.

Al recente Salone di Tokyo Toyota ha dato notizia del lancio, per il mercato giapponese, di un taxi ibrido a GPL. Recente anche l’immissione sul mercato italiano della versione a GPL per la gamma ibrida Suzuki.

Due ottimi esempi di utilizzo della tecnologia a favore della mobilità sostenibile – sostiene il Consorzio Ecogas, associazione che riunisce gli operatori del settore del GPL e del metano per autotrazione – in quanto due sistemi efficienti possono amplificare i benefici per l’ambiente e per il portafoglio.

L’automobilista che voglia usufruire dei vantaggi offerti dalla propulsione elettrica e a gas unite ha anche un’altra possibilità a disposizione: la trasformazione in after market.

Risale infatti al 5 novembre 2013 la circolare della Motorizzazione 27253, che regolamenta l’omologazione e l’installazione di sistemi di adattamento GPL e metano per i veicoli ibridi già in circolazione. Il documento prende atto che risultano sempre più numerose le richieste di trasformazione dell’alimentazione di veicoli ibridi ad alimentazione GPL/CNG. Come noto – evidenzia la circolare – i veicoli ibridi in circolazione sono dotati di propulsione meccanica ricavata da un carburante di consumo e da un dispositivo per l’immagazzinamento dell’energia elettrica. In previsione di istanze da parte dell’utenza tese ad ottenere l’autorizzazione alla circolazione di veicoli ibridi con l’installazione di impianto a gas LPG/CNG si rende necessario chiarire la procedura da seguire per la loro omologazione.

Attualmente sono già in commercio impianti per la trasformazione a GPL regolarmente omologati come previsto dalla Circolare. Le procedure di collaudo presso gli UMC della Motorizzazione rimangono invariate rispetto a quelle dei veicoli a benzina e la modifica all’alimentazione del veicolo viene quindi annotata sulla carta di circolazione.

Un ottimo sistema per ridurre al minimo la quantità di inquinanti emessi in atmosfera e al contempo risparmiare davvero tanto – sottolinea Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas. Questo vale soprattutto per chi non si muove solo in città, ambiente dove la trazione ibrida è particolarmente conveniente. Infatti, sui percorsi extraurbani arriva in soccorso il gas.

I vantaggi economici si vanno a sommare a quelli fiscali e alle agevolazioni che molte Regioni e Comuni italiani riconoscono alle propulsioni alternative, sia a gas, sia ibride.

 

Un taxi per amico

Non solo i giapponesi hanno il privilegio di prendere un taxi trifuel GPL, benzina e ibrido. Nel nostro Paese poco se ne parla ma già da anni circolano vetture pubbliche con questo tipo di alimentazione, realizzabile su molti modelli ibridi, plug-in esclusi, grazie alla trasformazione in officina (Toyota RAV4, Auris, Yaris e Prius e Lexus RX).

 

Arrivano le Suzuki ibride

La giapponese Suzuki, che propone in partnership con la Brc di Cherasco (Cn) ben sei modelli bifuel benzina GPL a listino, ha annunciato che su Swift, Ignis e Baleno la doppia alimentazione può essere richiesta anche sulla versione hybrid.

Con questa proposta Suzuki va ad intercettare due tendenze del mercato. La prima è la crescita dell’ibrido, che nel mese di ottobre ha superato quota 4%. La seconda è un’affermazione dei modelli a GPL, la cui quota di mercato ad ottobre cresce e si attesta al 6,8%.

Da un punto di vista tecnico, il sistema hybrid della casa di Hamamatsu è alimentato da un leggero pacco di batterie agli ioni di litio (solo 6 Kg) alloggiato sotto il sedile del guidatore; non toglie quindi spazio ai passeggeri e dà la possibilità di montare anche l’impianto GPL lasciando immutato il volume utile del bagagliaio.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS