Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

04
Sab, Feb
Advertisement

MCM Montecarlo Motorsport. Iniziati i festeggiamenti dei primi 40 anni

Eventi
Tipografia

Consacrata a Monza la Montecarlo Alfa Romeo V8 GT a GPL e Bioetanolo.

Dopo 4 anni di test, gare e sviluppi in pista con le vetture Monte Carlo GT (dedicate anche al pilota Alfa Romeo e Ferrari Nanni Galli) ed equipaggiate con un motore Alfa Romeo V8 da oltre 500 hp, è il momento di fare il punto: il programma è felicemente terminato, con una meritata celebrazione per auto, tecnici, membri e piloti del Pink Montecarlo Motorsport, nella città del tempio della velocità, Monza! 
Montecarlo é la vettura sperimentale in carbonio, derivata dalla prima al mondo così concepita alla fine degli anni 80, denominata Centenaire e creata e distribuita da MCA Montecarlo Automobile, prima azienda produttrice di auto del Principato di Monaco, nata nel 1983: avanti per il suo tempo, costruita a mano nell’officina salotto monegasca, dal nome che è già un pro-gramma, patria del lusso e dei più famosi Rally e Grand Prix di F1 del mondo.
La Centenaire, esclusiva come il Principato, fu prodotta in circa 20 esemplari. Aggiornata negli anni, protagonista di vari sviluppi di meccanica e aerodinamica, ha consentito di raggiungere gli odierni risultati. Il propulsore otto cilindri Alfa Romeo, costruito da Maserati su progetto Ferrari, è stato messo a punto dalla Monte Carlo Motorsport, che è arrivata a creare un Bifuel GPL/Bioetanolo tra i più potenti mai visti in pista grazie al suo ingegnere Sami Vatanen, seguito tecnicamente in pista da Peo ConsonniBruno Verga, sotto la direzione generale di Matteo Ramella, che ha sostituito il fondatore MCM, Fulvio Maria Ballabio alla guida della società italo monegasca (e già suo partner in Monte Carlo Marine). 
Nel 2022 la vettura – sia nella versione Racing, sia in quella stradale – ha dimostrato competitività, affidabilità, risparmio energetico e di CO2, classificandosi come sfidante Non Electric system: ottime pre- stazioni ottenute con prodotti alternativi alla benzina, come GPL ed E 85 con Bioetanolo, utilizzabili con semplici modifiche anche su vetture e motori attuali, a benzina o diesel. E alla portata di tutti... con provati risultati anche a oltre 300 km/h! 
La versione Pink racing è l’evoluzione della gemella stradale, presentata a Bologna con Ecomobile nel 2018 come Monte Carlo Tecno Nanni Galli, alla presenza dello stesso pilota, che per primo la collaudò dopo aver, con vettura analoga Montecarlo GT sperimentale e sempre a GPL, conquistato l’ultimo podio di una invidiabile carriera nella 3 ore GT del Mugello, in coppia con l’amico e pilota costruttore Ballabio. A Monza durante il GP di F1, nel corso dell’evento #Monza FuoriGP per il centenario dell’autodromo, lo staff MCM ha festeggiato l’impresa ricevendo un ambito premio, attribuito alla vettura GT più performante ed ecologica dell’anno per le Energie Alternative No Electric e allo staff di piloti e pilotesse, che hanno portato il progetto agli onori della cronaca internazionale. 
Fin dai primi collaudi eseguiti su circuiti privati e a Monza, nelle mani di esperti e leggendari piloti, (oltre a Galli, Arturo Merzario, Oscar Comi, David Fumanelli e il pilota costruttore Ballabio), era prevedibile il successo della vettura, che con i tempi e le velocità massime registrate ha dimostrato le prestazioni raggiungibili dal V8 Alfa Romeo a energia alternativa. 
Il riconoscimento ufficiale è arrivato lo scorso anno al salone di Padova con una ventata di novità: accanto al green il rosa. La gestione della guida e degli sviluppi dell’auto, ribattezzata Pink Lady, è affidata a tre delle più blasonate pilotesse internazionali Turismo e GT, le ex campionesse italiane Alfa Romeo Tamara Vidali e Alexandra Gallo, e la figlia d’arte belga Vanina Ickx.
La formazione al femminile, dopo varie prove sulla pista di Magione, ha ottenuto un’importante prestazione, coronata con uno speciale podio, per la gioia del Pink Montecarlo Motorsport e dei suoi collaboratori, tra cui Zeljko Mitrovic titolare Pink Media e di un centro di ricerche a Belgrado (energie alternative) e del manager Zack Reljan, che ha portato alla conquista per le 3 brave pilotesse di uno speciale Award alla carriera celebratosi con un invito per loro e tutto il team all’ultimo Gp di F1 di Monza! Si è concluso così il primo step del programma di Montecarlo Motorsport con il GPL e il Bioetanolo. 
In un giorno dove la Formula 1 ha parlato con una splendida pole position del Monegasco Charles Leclerc – commenta Fulvio Maria Ballabio – anche una vettura nata a Monaco per volontà dei suoi Principi, ma con sangue italiano, è entrata nel Tempio della velocità e nella leggenda dalla porta principale. Un weeekend memorabile per il Pink Monte Carlo Motorsport e per chi ama Monaco e questo sport pensando al rispetto dell’ambiente.

MCM MONTECARLO MOTORSPORT
Struttura indipendente italo monegasca, fondata nel 1982 dall’ingegnere ed ex pilota di F1 e F Indy Fulvio Maria Ballabio, creatore con l’ingegner Carlo Chiti e Gugliemo Bellasi della prima vettura GT al mondo totalmente in carbonio per Montecarlo Automobile, la Centenaire
Da anni la Montecarlo Motorsport – il cui fondatore è anche Console del Principato di Monaco, quindi vicino ai concetti e impegni del suo Principe Sovrano Albert II ed alla sua fondazione FPA2, con cui Ballabio ed MCM hanno collaborato – è impegnata nella ricerca e sviluppo di soluzioni per combustibili alternativi a benzina e gasolio e a basso tenore di CO2, per usi su auto, barche e moto nel campo delle competizioni. 
Prova ne è anche l’esperienza con i colori del Pink Montecarlo Motorsport, della nuova campionessa italiana per la categoria Rookie Amatori, Veronica Sorghi, sulla moto elaborata per l’E 85 dal padre Massimiliano, titolare della 4 GAS e già pilota e campione FIA per le Energie Alternative. Titolo guadagnato sotto l’egida di MCM, alla guida con il fido navigatore Ciervo di una Montecarlo Alfa Romeo V 6 monofuel a metano. Veronica, giovane speranza del motociclismo azzurro, ha ricevuto sempre a Monza ed in compagnia delle colleghe dell’auto Pink, uno speciale Award, come prima delle donne partecipanti a questo campionato nel 2022. Ulteriore risultato nelle Energie Alternative per il team MCM, dopo aver debuttato negli Ecorally già una quindicina di anni fa, dove il team ha vinto nelle classi FIA CAT VIII a Metano e a GPL ben 2 dei 5 titoli mondiali di Massimo Liverani, sia con la Giulietta che con la Mito Alfa Romeo.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS