Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

18
Lun, Ott
Advertisement

Earthphonia

Musica
Tipografia

È ambient music nel senso letterale del termine quella che propone il chitarrista e fondatore dei Subsonica Massimiliano Casacci nella sua nuova opera sonora, Earthphonia, dove ogni traccia è costruita mediante registrazioni dirette della natura, senza utilizzo di strumenti musicali: un viaggio che interpreta la natura estraendo tessitura musicale da melodie e ritmo.

Casacci delinea una mappa per suoni (Watermemories) non solo dell’Italia ma del mondo intero e delle infinite meraviglie del suo ecosistema, dalle vette delle montagne (Terre Alte) fino ai rumori più profondi delle radici di una foresta (Roots Wide Web). Il compositore torinese schiera la sua musica in prima linea nella battaglia per l’ambiente – luogo di contemplazione e spazio dell’anima, ma anche base per la sopravvivenza che pretende sostenibilità – e confida: La domanda è: siete consapevoli dei rischi che il nostro pianeta sta correndo? La risposta non può aspettare, le scadenze sono imminenti. Anche per questo motivo ho già portato questa musica in strada, suonandola in recenti manifestazioni dei Fridays For Future e di Extinction Rebellion.
Il progetto è arricchito dalla pubblicazione di un libro alla cui stesura ha preso parte il geologo Mario Tozzi e che raccoglie contributi di Michelangelo Pistoletto, Mariasole Bianco, Stefanco Mancuso, Carlo Petrini e Vasco Brondi.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS