Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

14
Lun, Ott
Advertisement

Il metano liquido a km 0 di Aspro Italy

Tecnica
Tipografia

Open day a Nonantola, Modena

Sono stati davvero affollatissimi i due open day organizzati da Aspro Italy presso il suo stabilimento di Nonantola, in provincia di Modena, il 5 e il 6 dicembre scorsi, con la partecipazione di oltre 180 operatori del settore carburanti.

Obiettivo delle due giornate, approfondire le nuove soluzioni disponibili e applicabili alle stazioni di metano autotrazione

FOCUS SUL MICRO LIQUEFATTORE

Protagonista assoluto il micro liquefattore di metano liquido esposto in anteprima alla fiera Oil&nonoil di Verona. Per l’azienda modenese il nuovo dispositivo può rappresentare la soluzione per il completamento con il prodotto GNL – liquefied natural gas, ovvero gas naturale liquefatto – delle stazioni di metano esistenti per dotarle di questo relativamente nuovo carburante ecologico in ascesa nel trasporto pesante. Ma non solo: il sistema trova applicazione anche nella liquefazione del biometano a valle delle stazioni di upgrading del biogas.

Il presupposto sul quale si basa il sistema è semplice e sostenibile: la richiesta di punti di erogazione di GNL è in crescita, ma il bilancio ambientale ed economico di una stazione rifornita da camion cisterna non è certo positivo. Oggi, sostengono alla Aspro Italy, è possibile percorrere un’altra strada… o meglio: non far percorrere strada al metano liquido!

 

RIFORNIMENTO IN… DIRETTA

Durante gli open day è stato possibile visionare il gruppo di liquefazione in esercizio – una vera première per questo tipo di impianto – e assistere a una dimostrazione di un tipico rifornimento di metano liquido, sul piazzale un Iveco Stralis 460 a GNL nuovo fiammante con capacità di carico pari a 1200 litri e autonomia fino a 1600 km messo a disposizione da Evicarri, concessionario Iveco di Modena e Reggio Emilia.

 

LA LIQUEFAZIONE SUL POSTO

La liquefazione del gas naturale sul posto – ha spiegato agli ospiti Gianni Baroni, direttore commerciale di Aspro Italy – rappresenta la prossima e naturale evoluzione delle stazioni di rifornimento di gas naturale compresso (GNC) esistenti e future.

Oggi la distribuzione del carburante metano liquido è affidata quasi esclusivamente al trasporto su gomma. Una logistica di trasporto che da un lato rappresenta un costo, dall’altro aggiunge un fattore ulteriore di rischio sulle strade. 

Da qui – ha proseguito Baroni – la nostra volontà di contribuire alla parziale risoluzione di queste due problematiche proponendo la produzione del carburante presso gli stessi punti di rifornimento dei veicoli.

 

MODALITÀ STAND ALONE E ON-SITE

Due le proposte. Il modello più piccolo di stazione di liquefazione operante in totale autonomia, nella modalità stand alone, denominato C(2)LNG, è in grado di produrre circa 4.700 l/giorno (pari a circa 1840 kg/giorno a -137°C) con un impegno elettrico continuativo di 75 kW; il liquido prodotto nelle 24 ore può essere interamente contenuto in un serbatoio criogenico da minimo 3.000 litri.

Lo stesso modello di stazione di liquefazione, integrato e funzionante in simbiosi con l’impianto gas compresso esistente (modalità on-site), permette di aumentare la produzione di oltre il 50%, arrivando a circa 7.500 l/giorno (pari a circa 2.920 kg/giorno a -137°C). Questa soluzione, che limita anche i costi iniziali dell’investimento rispetto a un impianto tradizionale di LNG, è particolarmente indicata per le stazioni di rifornimento allacciate al metanodotto e consente il rifornimento di 7-8 motrici al giorno.

Il metano liquido così ottenuto è pronto per essere erogato alle motrici. Il sistema è integrato da una pompa centrifuga, che assicura tempi di riempimento nell’ordine di qualche minuto.

 

I VANTAGGI

La modularità della soluzione – ha proseguito Baroni – ci permette di incrementare la produzione giornaliera sulla base delle reali esigenze del piazzale di erogazione.

Questa la prima considerazione da fare, ma di certo non l’unica. Eliminate infatti le complicazioni logistiche di approvvigionamento e scarico tramite camion cisterna, evitata la realizzazione di ingombranti aree tecnologiche dedicate all’installazione del serbatoio di stoccaggio e relativi accessori, così come le eventuali perdite in atmosfera di gas per sovrappressione nel serbatoio di accumulo (boil-off). 

Poi ci sono le considerazioni di tipo economico, legate alla possibilità di vedere notevolmente incrementati i margini e quindi i profitti della stazione di rifornimento. Secondo i calcoli effettuati dagli esperti di Aspro Italy, una stazione di rifornimento di metano compresso dotata di impianto di liquefazione on-site che eroga 750.000 kg/anno di metano compresso e 200.000 kg/anno di metano liquido, può ottenere un extra margine che va dagli 80mila ai 168mila euro all’anno.

Per quanto riguarda i tempi di rientro dell’investimento, sono stimati in circa 3 anni e mezzo con una produzione giornaliera di circa 7.500 litri. 

 

IL GRUPPO GRAF

Aspro Italy fa parte del gruppo Graf SpA (www.grafspa.it), le cui peculiarità sono state illustrate in occasione del pranzo conviviale al vicino Green Village che è seguito alla visita allo stabilimento dal direttore finanziario Giampaolo Ferranti: Graf opera sul mercato tecnologico da oltre vent’anni, spaziando nei settori automazione, controllo di processo, impiantistica ed elettronica. Con un fatturato di circa 55 milioni di euro, ha oltre 200 dipendenti e le sue business unit si sviluppano su 14.000 m² di area produttiva e 2.000 m² di uffici amministrativi e di progettazione. La Oil & Gas Division progetta e propone moderne soluzioni per il trattamento di gas naturale compresso

Ed è in grado di fornire stazioni complete chiavi in mano, dalla progettazione fino alla manutenzione programmata e personalizzata. Compressori ed erogatori per il gas naturale vengono installati con i marchi Graf e Aspro Italy in Italia e in numerosi altri paesi europei ed extraeuropei. Non manca la divisione dedicata alle energie rinnovabili, con applicazioni nei settori del fotovoltaico e delle biomasse. Ciliegina sulla torta, Graf è anche laboratorio accreditato dal Ministero dell’Università e della Ricerca Italiana.

 

L’azienda

Aspro Italy Srl – sede legale in via Galilei 32/36 e sede produttiva in via Newton 12 a Nonantola – nasce dalla volontà di un gruppo di professionisti ed esperti del settore CNG con oltre 25 anni di esperienza diretta. Progetta e costruisce impianti CNG a uso autotrazione custom, ossia personalizzati e chiavi in mano.

La gamma dei compressori ricopre un ampio range di potenze (da 7.5 a 400 kW), con soluzioni di macchine in versione oil-lube (lubrificati) o oil-free (non lubrificati). I sistemi di raffreddamento possono essere sia ad aria che ad acqua, con aerorefrigerante in circuito chiuso. Dispone inoltre di erogatori a due o quattro attacchi in grado di interfacciarsi con tutte le automazioni presenti nel mercato. Cabinati in cemento armato o metallici di contenimento completano l’offerta.

Info: www.asproitaly.it

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS