Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

23
Mar, Apr
Advertisement

BioGPL, il nuovo green

Ambiente
Tipografia

Carburanti rinnovabili.

Finalmente qualcosa si muove anche sul fronte del BioGPL! Il 6 luglio a Milano è stata costituita Green LG Energy srl, joint venture strategica per lo sviluppo di nuove tecnologie destinate alla produzione e distribuzione di GPL derivato da fonti rinnovabili
I fondatori – seguiti da un team guidato dall’avvocato Massimo Di Terlizzi, co-managing partner di Pirola Pennuto Zei & Associati – sono AGN Energia, Beyfin, Gruppo Cavagna, Gruppo SocogasVeroniki Holding/Butangas, tra i maggiori player nel settore combustibili ed energia, GPL in testa. 
Nel consiglio di amministrazione Beatrice Niccolai di Beyfin, Patrizia Zucchi di Socogas, Davide Cavagna di Cavagna Group, Christos Christofides di Veroniki Holding/Butangas, Marco Roggerone di AGN Energia. La società è presieduta da Francesco Franchi, figura indipendente ed esperto del settore delle energie: L’obiettivo di Green LG Energy srl è produrre BioGPL che diventerà ancora più sostenibile e green migliorando il già eccellente prodotto quale è il GPL che oggi serve i clienti italiani.

PER UN GPL COMPLETAMENTE GREEN
Green LG Energy srl è una società di ricerca e sviluppo che si occuperà di sviluppare la filiera di energia rinnovabile del BioGPL, per arrivare rapidamente alla successiva fase di commercializzazione, con la produzione che sfrutterà rifiuti organici per ottenere un GPL completamente green, in un’ottica di piena applicazione dei criteri di economia circolare.

I VANTAGGI DEL GPL
La società in una nota spiega le caratteristiche che fanno del GPL rinnovabile una fonte energetica sulla quale puntare: sono milioni le utenze Off grid (non collegate alla rete di distribuzione del metano) nel settore del riscaldamento e 2 milioni e mezzo gli automobilisti che già oggi utilizzano auto alimentate a GPL, non solo per i prezzi concorrenziali rispetto agli altri carburanti, ma per la consapevolezza di scegliere un vettore a basso impatto ambientale. In prospettiva solo in Italia sono 24 milioni le vetture da euro 0 a euro 4, le più datate ed inquinanti, che potranno essere convertite a GPL riducendo costi ed emissioni. Da segnalare che a parità di consumi il GPL in qualità di gas liquido, garantisce una percorrenza maggiore.

UNA NUOVA FRECCIA ALL’ARCO DELLA TRANSIZIONE
Per i fondatori la costituzione di questa società tutta italiana permette di traguardare lo sviluppo di ulteriori opzioni di decarbonizzazione, nel quadro di un crescente pragmatismo e della ricerca di soluzioni innovative a livello anche europeo, come registrato per la questione della cosiddetta tassonomia che ha visto l’approvazione della classificazione di gas e nucleare tra gli investimenti green EU, per rispondere alle crisi tenendo insieme coesione, transizione verde, digitale.

HANNO DETTO
Francesco Franchi
In pochi anni puntiamo ad una parziale decarbonizzazione del GPL per arrivare ad una totale decarbonizzazione. Il GPL è uno dei vettori della transizione ecologica perché già oggi produce livelli bassissimi di CO2 e quasi zero PM10; con la componente bio il GPL sarà trasformato in un vettore totalmente green nel rispetto di tutti gli obiettivi che l’Europa e l’Italia si sono dati in termini di decarbonizzazione e di riduzione dell’impatto ambientale nell’uso delle energie.

Beatrice Niccolai
Per Beyfin, gruppo dal cuore toscano delle energie, il GPL non è solo il passato e il presente ma anche il futuro. La Newco appena costituita vuole puntare rapidamente anche alla commercializzazione del GPL green sia per mobilità che per combustione. Da sempre questo vettore abbina il prezzo concorrenziale per il consumatore finale al basso impatto ambientale. Per questo riteniamo il GPL energia della transizione ecologica. Di recente come Beyfin siamo diventati Società Benefit e questo nell’ottica di aver privilegiato da sempre l’utilizzo del GPL; a maggior ragione rilanciamo in questo momento il suo uso ed anche una sensibilizzazione sui temi ambientali legati al suo consumo.

Marco Roggerone
Nell’ambito del percorso di sviluppo intrapreso da AGN Energia (già Autogas Nord spa, ndr) per contribuire agli obiettivi della transizione ecologica, abbiamo deciso di investire anche nel Bio GPL quale soluzione alternativa che in futuro potrà contribuire al raggiungimento della neutralità carbonica accanto alle nostre soluzioni di risparmio ed efficienza energetica, di produzione di energia da fonti rinnovabili e sviluppo di comunità energetiche. In questa fase di trasformazione sistemica riteniamo la collaborazione tra imprese un pilastro fondamentale per la crescita di valore, così come l’innovazione tecnologica può rappresentare un elemento chiave per lo sviluppo di soluzioni sostenibili per tutti.

Davide Cavagna
Con la partecipazione alla compagine di Green LG Energy, il Gruppo Cavagna mette a disposizione il proprio know-how e capacità produttiva per lo sviluppo di una filiera produttiva innovativa e pienamente sostenibile attraverso l’impiego di fonti rinnovabili nel rispetto dei principi di economia circolare. Siamo convinti che le molecole di gas liquefatto – a maggior ragione “green” – costituiscono uno tra i più importanti vettori per la transizione energetica, coniugando riduzione delle emissioni con economicità per i consumatori e disponibilità anche in zone remote. Le nostre tecnologie sono un acceleratore della transizione potendo immediatamente integrarsi con un GPL completamente green.

Patrizia Zucchi
Il gruppo Socogas ha ritenuto strategica la partecipazione alla compagine Green LG Energy, e al conseguente investimento nel BioGPL quale prodotto che si inserisce nella transizione energetica e nel futuro dei prodotti che contribuiranno al raggiungimento della neutralità carbonica. 
Siamo in continuo sviluppo in vista delle nuove sfide che il mercato dell’energia ci pone così velocemente, siamo orgogliosi di partecipare ad un progetto così innovativo ed importante. Già oggi il GPL che conosciamo produce livelli bassissimi di CO2 nell’aria e quasi zero quote di PM10. 
Il nuovo BioGPL sarà totalmente green e pensiamo che possa costituire il vero fattore di de-fossilizzazione dell’economia con la riduzione dei gas serra fino all’80%.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS