Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

24
Ven, Mag
Advertisement

Si è tenuta il 19 aprile l’8° edizione di Mutamenti in Corso, il convegno di Federmetano dedicato agli operatori del settore per illustrare le maggiori novità riguardanti lo scenario del metano per autotrazione.
Più di 100 i presenti, giunti al Savoia Hotel Regency di Bologna per capire cosa cambierà nel prossimo futuro a seguito delle novità riguardanti il quadro normativo di riferimento.
“Stiamo assistendo a mutamenti epocali”, ha sottolineato Licia Balboni - Presidente di Federmetano -, davanti ai partecipanti e ai giornalisti presenti in sala.

Giovedì 19 aprile 2018, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 al Savoia Hotel Regency, Via del Pilastro 2 – Bologna, convegno dedicato al metano per autotrazione. Un momento di incontro per discutere e divulgare le maggiori novità riguardanti il metano per auto rivolto agli operatori del settore - proprietari di impianti di distribuzione carburanti (stazioni di servizio); gestori di flotte aziendali, logistica e trasporti (imprese o autotrasportatori); produttori di biometano (aziende agricole, società multiservizi) .
Si parla di self service metano, acquisto di gas naturale, biometano, Lng e la sua distribuzione, fatturazione elettronica, efficienza energeti e stazione di servizio 4.0.
Evento gratuito, è richiesta l'iscrizione on line sul sito di Federmetano, che ha promosso l'incontro.

Nell’anno appena trascorso il fabbisogno di GPL è stato stimato dal Ministero dello Sviluppo Economico in 3,4 milioni di tonnellate, di cui 1,7 milioni per uso combustione e 1,7 milioni per uso autotrazione, in linea rispetto ai consumi registrati nel 2016. Nel periodo gennaio-febbraio 2018 i consumi di GPL hanno registrato una flessione del 5,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Meritevole l’impegno di Italgas – il più importante operatore in Italia nella distribuzione del gas naturale e il terzo in Europa – che ha annunciato la conversione a gas dell’dell’intera flotta aziendale di automezzi.

La Giunta Regionale della Sardegna ha approvato la delibera con la quale si esprime parere favorevole all’installazione e all’esercizio del deposito costiero di stoccaggio GNL (gas naturale liquefatto) di capacità utile pari a 10 mila metri cubi nel porto industriale di Santa Giusta (Oristano).

Altri articoli...