Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

16
Mer, Giu
Advertisement

Shopping sostenibile: quale borsa è la migliore?

Pensa Verde
Tipografia

Ci sono diverse scelte in termini di sacchetti da usare al supermercato e ognuna ha i propri vantaggi e svantaggi. I sacchetti di cotone sono biodegradabili, riutilizzabili ed ecologici, tuttavia, ogni anno centinaia di miliardi di sacchetti di plastica vengono ancora utilizzati e dispersi nell’ambiente.

Nel tentativo di ridurre il numero di sacchetti utilizzati una volta e poi gettati via, le città di tutto il mondo hanno istituito divieti o tasse sui sacchetti di plastica. Ma i sacchetti di carta o riutilizzabili sono molto meglio per l'ambiente? La scienza mostra che non esiste una risposta chiara.

Poiché le shopper cotone personalizzate e di carta hanno un enorme costo ambientale al momento della produzione e i sacchetti di plastica creano maggiori effetti negativi dopo essere stati utilizzati, è difficile determinare quale tipo di borsa sia veramente il più sostenibile. In ogni studio e per ogni tipologia di borsa effettuato dagli esperti, era chiaro che riutilizzare la borsa quante più volte possibile riduce il suo impatto sull'ambiente. Nel complesso, fare lo sforzo di riutilizzare qualsiasi borsa che entra in nostro possesso e smaltirla in modo responsabile, è la chiave.

Buste di plastica

Uno dei principali vantaggi dei sacchetti di plastica è che, rispetto ad altri tipi di borse per la spesa, la loro produzione comporta il minor impatto ambientale. I sacchetti di plastica sottili tipici del supermercato sono più comunemente realizzati in polietilene ad alta densità (HDPE). Sebbene la produzione di questi sacchetti utilizzi risorse come il petrolio, si traducono in minori emissioni di carbonio, rifiuti e sottoprodotti nocivi rispetto alla produzione di sacchetti di carta o cotone.

I sacchetti di plastica sono in teoria riciclabili ma questo processo è davvero difficile; volano via nell'impianto di riciclaggio e rimangono bloccati nei macchinari. I sacchetti che non vengono riciclati finiscono per diventare rifiuti, perché non si biodegradano. Oltre a riempire le discariche e diventare veleno per il pianeta, i sacchetti di plastica che diventano rifiuti mettono in pericolo molti aspetti dell'ambiente, compresa la vita marina e la catena alimentare. Questo perché, come tutti i materiali plastici, alla fine si rompono in pezzi microscopici, che gli scienziati chiamano microplastiche. Le microplastiche sono state trovate quasi ovunque: negli animali marini, nel suolo dei terreni agricoli e nell'aria urbana.

Sebbene gli scienziati abbiano appena iniziato a studiare le conseguenze della proliferazione di microplastiche e non conosciamo ancora il loro effetto su animali, esseri umani e ambiente, sono già preoccupati di come questo livello di inquinamento da plastica potrebbe cambiare il nostro pianeta.

Sacchetti di carta

I sacchetti di carta presentano alcuni vantaggi rispetto ai sacchetti di plastica quando si tratta di sostenibilità. Sono più facili da riciclare e, poiché sono biodegradabili, possono essere utilizzati per scopi come il compostaggio. Tuttavia, la produzione di carta richiede molte risorse: la produzione di un sacchetto di carta richiede circa quattro volte l'energia necessaria per produrre un sacchetto di plastica, inoltre le sostanze chimiche e i fertilizzanti utilizzati nella produzione di sacchetti di carta creano ulteriori danni all'ambiente.
Gli studi hanno dimostrato che, affinché un sacchetto di carta neutralizzi il suo impatto ambientale rispetto alla plastica, dovrebbe essere utilizzato da 3 a 43 volte. Poiché le buste di carta sono le meno durevoli di tutte le opzioni di confezionamento, è improbabile che una persona ne tragga un uso sufficiente per uniformare l'impatto ambientale.

Ciononostante, il fatto che la carta sia riciclabile contribuisce a ridurne l'impatto. Va comunque ricordato che, poiché le fibre di carta si accorciano e si indeboliscono ogni volta che ha luogo il processo di riciclaggio, esiste un limite al numero di volte in cui la carta può essere riciclata.

Borse riutilizzabili

Le borse riutilizzabili sono realizzate con molti materiali diversi e l'impatto ambientale della produzione di tali materiali varia notevolmente. Uno studio del Regno Unito (UK) ha rilevato che, per quanto riguarda la produzione di sacchetti di cotone, questi devono essere riutilizzati 131 volte prima di ridurre il loro impatto sul cambiamento climatico concretamente.

Per avere un'impronta ambientale impattante (che comprende il cambiamento climatico e altri effetti ambientali), un sacchetto di cotone deve essere potenzialmente utilizzato migliaia di volte. I materiali derivanti dal cotone, tuttavia, hanno prestazioni assolutamente ottime nelle metriche di sostenibilità.

Oltre a variare ampiamente la loro eco-compatibilità, c'è la possibilità che le borse riutilizzabili non vengano utilizzate, perché i consumatori devono ricordarsi di portare le borse con sé in negozio. Il più grande vantaggio dei sacchetti riutilizzabili è che il loro utilizzo riduce la quantità di rifiuti sulla terra e nell'oceano. Gli studi hanno scoperto che i divieti sui sacchetti di plastica nelle maggiori città hanno ridotto la quantità di rifiuti di plastica nelle acque vicine.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS