Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

12
Lun, Nov
Advertisement

C’è il GNL nel futuro della Sardegna

Eventi
Tipografia

Il 12 e il 13 aprile si è svolto a Cagliari il 4° Convegno Isola dell’Energia - Sardegna leader del GNL nel Mediterraneo, promosso da ConferenzaGNL e Associazione GNL Sardegna.

Organizzato da Mirumir e dedicato al metano liquido come fonte alternativa ai derivati petroliferi da utilizzare nella transizione energetica, ha visto una vasta partecipazione.

Metano energia pulita - L’argomento è di grande attualità: nella prospettiva della decarbonizzazione dell’economia, nei prossimi decenni il metano potrà svilupparsi in sinergia con le fonti rinnovabili e garantire energia sufficiente ma con un impatto ambientale di gran lunga inferiore al petrolio.

Sì al GNL - Alla tavola rotonda finale hanno partecipato le principali forze politiche dell’Isola: Andrea Vallascas Movimento 5 Stelle, Alessandra Zedda Forza Italia, Francesco Sanna Partito Democratico, Christian Solinas Lega-Partito Sardo d’Azione nonché il presidente della Regione Francesco Pigliaru e l’assessore regionale all’Industria Maria Grazia Piras. Confermata all’unanimità la decisione di realizzare depositi costieri di GNL e il suo uso diretto nei trasporti pesanti stradali, ferroviari, marittimi, industriali e nella produzione di elettricità in sostituzione di carbone e olio combustibile. L’arrivo del GNL è visto favorevolmente anche da Vincenzo Tiana di Legambiente, secondo il quale ci si può limitare a una distribuzione per ambiti circoscritti e da Antonello Figus, Sindaco di Santa Giusta, il porto di Oristano, che vede la prospettiva di rilancio industriale dell’area e il rifornimento alle navi da crociera.

Verso i depositi costieri - In questo contesto, la società Higas, impegnata nella realizzazione di un deposito costiero di GNL a Oristano già autorizzato, ha confermato i suoi impegni assicurando il completamento dell’impianto entro il prossimo anno. Nello stesso periodo sarà anche disponibile un’apposita imbarcazione sia per il trasporto del GNL dai grandi depositi europei all’isola, sia per rifornire le navi che nei prossimi anni useranno il nuovo combustibile. Higas ha anche annunciato che fornirà il GNL alle imprese energetiche di Ottana per la produzione di elettricità.

Anche la Società Sardinia GNL, che ha corso l’iter autorizzato per un deposito nel porto canale di Cagliari, ha confermato il suo impegno nel progetto della società Vitol, uno dei più importanti operatori nel commercio mondiale del GNL. ν

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS