Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

12
Lun, Apr
Advertisement

Zalando si fa sempre più verde

Flash News
Tipografia

L’e-commerce specializzato nella vendita online di abbigliamento, scarpe e altri accessori punta a diventare la piattaforma di moda più sostenibile di sempre con un impatto positivo per le persone e il pianeta.

L’obiettivo è arrivare al 2023 con il 25% di prodotti sostenibili (nel 2020 ha raggiunto il 16% mentre nel 2019 era solo del 6,7%). La strada verso la sostenibilità è stata però intrapresa già da alcuni anni, dal 2017 l’azienda ha ridotto le proprie emissioni di gas serra del 64% e gestisce tutte le operazioni con il 100% di energia rinnovabile. Inoltre, esige dai propri partner un impegno documentato in termini di riduzione dell’impronta di carbonio e di etica sostenibile del marchio.

Cambio di rotta anche per gli imballaggi così da ridurre al minimo gli sprechi e permettere il riutilizzo dei materiali: le scatole sono realizzate con cartone riciclato e le beauty bags con carta riciclata entrambi al 100% mentre le buste con l’80% di plastica riciclata.

Tra le altre cose, Zalando ha ridato vita a moltissimi articoli di moda attraverso Zalando Zircle, un’applicazione digitale per la vendita e l’acquisto di abiti usati. Vuole dare il proprio contributo affinché l’industria della moda diventi circolare e si impegna ad estendere la vita di almeno 50 milioni di prodotti entro il 2023.

Lo scorso ottobre, invece, è uscita ‘Small steps. Big impact by Zalando’, una capsule collection realizzata in collaborazione con brand sostenibili provenienti da tutta Europa. Un modo per dare più spazio alla moda sostenibile e renderla maggiormente accessibile.

Una trasformazione che va a pari passi con la crescita di consapevolezza dei consumatori. Quest’ultima ha subito un’accelerazione enorme nell’ultimo periodo: nel primo trimestre del 2020 la richiesta di moda sostenibile era al 20%, nel secondo trimestre è arrivata al 35% e oggi si attesta intorno al 40%. Per rispondere a questa esigenza del mercato in un anno l’offerta di prodotti sostenibili è passata da 27mila a oltre 60mila articoli.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS