Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

26
Mar, Mag
Advertisement

Sicurezza stradale e scuola. Stradamica a Gorizia

Sicurezza
Tipografia

Sicurezza stradale e giovani. Si è tenuta a Gorizia il 2 e il 4 dicembre la seconda edizione del Progetto "StradAmica", articolata in due tappe formative che si sono svolte presso il Teatro Comunale del Comune di Monfalcone e la" Sala Europa" dell'Istituto Scolastico di 2° grado "Galilei" di Gorizia, presenti centinaia di studenti delle classi terze e quarte degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore della provincia.

In occasione degli incontri, il Prefetto Massimo Marchesiello ha sottolineato l'importanza di promuovere l'educazione stradale tra le nuove generazioni e di svolgere un'accurata opera di sensibilizzazione sulla necessaria adozione di corretti comportamenti di guida a tutela dell'incolumità propria e degli altri.

Gli interventi formativi, svolti da specialisti del settore e, in particolare, dal giornalista del quotidiano Il Sole 24 Ore Maurizio Caprino e dal professor Roberto Bernocchi, docente del Laboratorio di Advertising del CdL in Relazioni Pubbliche dell'Università di Udine, esperto di comunicazione sociale, si sono soffermati sull'importanza di conoscere le regole della circolazione stradale, con particolare riferimento al rispetto della segnaletica, all'importanza del controllo della velocità e alla necessità di porsi alla guida solo in presenza di ottimali condizioni psicofisiche.

Sono stati inoltre proiettati numerosi contributi video che hanno evidenziato come la frequente sottovalutazione dei rischi possa risultare fatale agli utenti della strada, inducendo così a riflettere sulle conseguenze spesso irreparabili degli errori e delle distrazioni alla guida.

L'educazione alla sicurezza stradale, sottolineano i promotori, si pone l'obiettivo di contribuire all'implementazione dei principi democratici e di legalità sui quali deve fondarsi la convivenza civile e in particolare: conoscenza delle norme; rispetto delle regole, di sé e dell'altro; acquisizione di comportamenti corretti sulla strada, ispirati alla cultura della legalità; consapevolezza delle proprie azioni; assunzione e riconoscimento della responsabilità nelle proprie scelte e nelle proprie azioni; riflessione sulle conseguenze del proprio agire; autonomia nelle capacità di giudizio; acquisizione di sani stili di vita.

Stradamica2

L'evento si è chiuso con la dimostrazione pratica organizzata dall'ACI Automobile Club di Gorizia nella Piazza della Repubblica di Monfalcone e all'interno del cortile dell'Istituto Scolastico "Galilei", cui hanno preso parte giovani studenti neopatentati o in possesso di foglio rosa che hanno partecipato alla simulazione di manovre in situazioni di pericolo.

L'iniziativa prevede, inoltre, un concorso nel quale gli studenti saranno chiamati a realizzare video o manifesti sul tema dell'educazione stradale, la cui premiazione si svolgerà tra aprile e maggio 2020 presso il Teatro Verdi di Gorizia.

L'iniziativa è stata organizzata dalla Prefettura di Gorizia con il sostegno dei Comuni di Gorizia e di Monfalcone, della Fondazione CARIGO, dell'Azienda Provinciale Trasporti S.p.A. di Gorizia, della Camera di Commercio Venezia Giulia di Trieste Gorizia, di Fincantieri S.p.a, del cinema Kinemax di Gorizia e Monfalcone, dell'Università degli Studi di Udine, del MIUR, dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia, di "è' Storia", dell'A.C.I. Automobile Club di Gorizia e di ReadyGo.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS