Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

27
Sab, Feb
Advertisement

Metano nei trasporti in Europa

Mercato
Tipografia

Ngva Europe - Natural & bio Gas Vehicle Association, associazione europea che rappresenta l’industria dei veicoli a metano, ha pubblicato le statistiche 2019 sulle immatricolazioni di veicoli a gas naturale e sullo sviluppo delle stazioni di rifornimento.

 

GNL IN ASCESA
In crescita le vendite di mezzi a Gnl (gas naturale liquido), ma anche la corrispondente infrastruttura di rifornimento si fa notare per la grande vitalità. Aumentate del 50% le stazioni rispetto al 2018 e triplicate le immatricolazioni di mezzi pesanti.

BENE ANCHE IL GNC
Il metano compresso registra numeri positivi: dopo l’incertezza del primo trimestre 2019, dovuto alla indisponibilità di vari modelli a causa del nuovo processo di omologazione Wltp, Worldwide harmonized light vehicles test procedure, le immatricolazioni di auto a metano hanno ripreso vigore.

I PLUS
Questi numeri – commenta il segretario generale di Ngva Europe, Andrea Gerini – confermano l’attrazione crescente della mobilità a gas naturale per i consumatori europei. Risultato dovuto a più componenti: tecnologia matura, elevate prestazioni, efficienza del motore, infrastruttura diffusa, basso costo di proprietà (Tco, total cost of ownership) ed elevati benefici ambientali. Infrastrutture e veicoli a metano esistenti sono pienamente compatibili con il gas rinnovabile e diventano potenti attivatori della mobilità carbon-neutral. Oggi, l’utilizzo del gas naturale è il modo più economico per avviare un percorso concreto verso la decarbonizzazione attraverso le molteplici  dimensioni del settore dei trasporti.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS